Let’s play: progettiamo un gioco da tavolo

Let’s play: progettiamo un gioco da tavolo

La gente non smette di giocare perché diventa vecchia; diventa vecchia perché smette di giocare.

Oliver Wendell Holmes

Strategia o alea? Carte o tabellone (o entrambi)? E soprattutto: quale messaggio vogliamo veicolare? Quale idea di società e di mondo vogliamo che emerga direttamente o indirettamente dalle meccaniche del gioco? A queste domande, davvero non banali, abbiamo cercato di rispondere nel World Café di Cameri dello scorso sabato 18 marzo insieme a un gruppo di appassionati di board game e all’associazione Asapfanzine.

Il nostro incontro, nell’accogliente cornice del Circolo Matteotti e all’interno di CoopAcademy, aveva appunto lo scopo di provare a immaginare un gioco che nel divertire e appassionare riuscisse a veicolare i valori Coop (solidarietà, rispetto dell’ambiente, pari opportunità, trasparenza ecc ecc). Ma soprattutto a verificare l’interesse e la volontà di ingaggio di un gruppo di ragazzi intorno a un obiettivo così ambizioso. Perchè giocare è sì una cosa seria (cit), che richiede impegno e dedizione, ma non può mai essere disgiunta dal divertimento e dal piacere di stare insieme (che gioco sarebbe, altrimenti?).

E dal nostro primo incontro in quel di Cameri possiamo affermare con ragionevole certezza di esserci portati a casa: un gruppo di persone interessate a lavorare insieme; alcune suggestioni di come il gioco dovrebbe essere in termini di meccaniche e durata; un’intrigante griglia di valori e dinamiche di scelte che dovrebbe costituire lo scheletro del gioco. Dinamiche e valori che direttamente o indirettamente incidono su pratiche e modelli di vita e che potrebbero, il condizionale è d’obbligo, mettere nelle condizioni il futuro giocatore di dover scegliere, ad esempio, tra un’opzione di tipo individualista e una comunitaria (senza la certezza di sapere quale scelta porterà a lui maggiori benefici).

A breve ci incontreremo nuovamente per verificare gli step successivi ma mai come in questa occasione si può affermare: che il gioco abbia inizio! Vuoi partecipare? Scrivici a: collabora@proteina.cc!

Lascia il tuo contributo con un click